Avv. giuseppe Palma a Ferrara - 19 novembre 2016





Ancora una bella serata a Ferrara.


Abbiamo parlato delle ragioni del NO con un interlocutore che ci ha guidato sapientemente attraverso i meccanismi di questa proposta di riforma Costituzionale, e che oggi ci piace (se possibile) ancora di meno di ieri. L'Avv. Giuseppe Palma ha saputo spiegare con intelligenza, perspicacia e soprattutto con semplicità il perché rifiutare la continuità. Votare NO per cambiare, era questo il messaggio che volevamo lanciare e pensiamo di esserci riusciti.

Abbiamo parlato di Costituzione, di diritti ma anche di economia malata, di poteri sovranazionali. Di trattati europei e dell'odioso vincolo esterno che entrerà attraverso gli art. 55 e 70 nella nuova Costituzione, se approvata. E come con questi vincoli cambierà la nostra vita quotidiana o meglio continuerà ad appiattirsi alle ragioni del grande capitale, di banche e finanza, come già sta avvenendo da anni.


Abbiamo parlato dl lavoro che viene continuamente svilito, che perde i diritti per strada e che piano piano ci stiamo abituando a vivere di job act e di mini job, ritenendoli anche una fortuna.

E' stato bravo Palma e noi lo ringraziamo. Ha saputo dare qualcosa di più alla nostra serata e alle persone in sala, qualcosa che non vogliamo perdere e allora ci diamo appuntamento a presto, qui a Ferrara, per continuare a parlare di diritti e di cosa dobbiamo pretendere dai governi che non è solo più governabilità, ma più democrazia, partecipazione e vita reale.

Il video della serata sarà pronto e on line a breve! intanto un po' di foto
















Due parole di Paolo Barnard a proposito del libro di Palma "Il male assoluto"

IO NON NE CONDIVIDO L’IMPIANTO, MA QUESTO LIBRO VA LETTO.

Ho già scritto il perché l’appello al primato della Lex e delle Costituzioni non ha alcuna presa, ma proprio zero, sul Vero Potere.
Ok.
Ma per chi la pensa diversamente ho un libro da suggerire. E vi do i motivi per cui lo consiglio:
A) Il giurista che l’ha scritto, fra l’altro anche in parte storico del Diritto, HA PENSATO A VOI, cioè non ha scritto come certi soggetti togati tronfi e ridicoli (ad esempio uno il cui nome comincia per B e finisce per …acciolo) che quando stendono un testo si dicono “mazza quanto so’ figooo! Quanto so coltooo!”, peccato che poi nessuno al mondo capisca un cazzo di quanto hanno scritto.
B) Perché è breve e c’è tutto quello che è necessario sapere.
Ok, l’autore è un giurista di nome Giuseppe Palma, la sua opera ha come titolo IL MALE ASSOLUTO, ed è edita da Editrice GDS.
Buona lettura.


Commenti

Post popolari in questo blog

AI CITTADINI FERRARESI E ALLA FINANZA INTERNAZIONALE

IL CONSENSO, LA DEMOCRAZIA E IL DEBITO