Post

Visualizzazione dei post da Luglio, 2016

Una donna un perchè!

Immagine
di Claudio Pisapia
La presidente della Camera, Laura Boldrini, intervenendo al dibattito “Immigrazione: un’opportunità economica" per la Giornata Internazionale del Migrante di qualche tempo fa, ha affermato  “...senza i migranti tra qualche decennio i paesi europei saranno spopolati e abitati da anziani” e poi “e a dirlo non è una qualche ONG … ma gli istituti statistici italiani ed europei che ci restituiscono questa fotografia” e “ci fanno delle domande questi istituti statistici (!!): chi pagherà le pensioni nel 2060? Quando nell’Unione Europea vi saranno due giovani per anziano, oggi siamo a quattro giovani per anziano, nel 2060 chi pagherà le pensioni? Sappiamo bene, abbiamo un deficit di natalità, questa realtà arriverà prima, ci dicono gli istituti di statistica, nel 2035. Cioè tra vent’anni noi ci troveremo di fronte a questa realtà se non saremo abbastanza lungimiranti da consentire ogni anno una presenza  adeguata di migranti che ci consentirà di non trovarci in questa …

L’indifferenza del giorno prima

Immagine
di Claudio Pisapia
Uno dei motivi principali per cui il mondo non funziona più è perché non funzionano i rapporti sociali che sono stati quasi completamente sostituiti dai post, dai gruppi Whatsapp, dai like su facebook. La capacità di diffusione di internet e dei social sono stati indubbiamente un grande balzo in avanti dell’umanità ma come al solito qualsiasi strumento può essere buono o cattivo, dipende dall’uso che se ne fa e da quanto veramente lo si conosce.

Ordine del giorno di martedi 19 luglio 2016

Immagine
Oggi più che mai sentiamo il bisogno di vederci, parlarci e confrontarci. Oggi più che mai sentiamo il bisogno di fare la nostra parte per costruire un mondo migliore e di non farci trasportare nella spirale dell'odio. Oggi più che mai sentiamo il bisogno di capire, comprendere il perché di quello che succede intorno a noi senza isterismi, con il cuore ma anche con la mente. Ci stringiamo alle famiglie di quanti non sono più tra di noi a causa di una guerra che la gente comune non ha mai voluto ma continua a subire. E un pensiero va anche alle famiglie distrutte da un viaggio in treno, là dove c'è troppo poco Stato. Continuiamo il nostro percorso, stiamo preparando uno spettacolo teatrale  per il 21 settembre prossimo e da ottobre una serie di incontri aperti al pubblico sulle dinamiche economiche. Un mondo libero dall'usura, dagli interessi e dal debito può essere la chiave per un mondo migliore.

Ciao a tutti,
ci vediamo martedì 19 luglio 2016 in Via XX settembre, 47 presso la…

Dicono di noi

Immagine

TELESTENSE - Intervista a Claudio Bertoni del Gruppo Cittadini Economia

Immagine
L’economia della moneta, l’incontro di sabato a S. Martino – INTERVISTA

Ritengono che alla base di questa crisi economica che ha investito l’intero pianeta e dura da molti anni ci sia un unico problema: la moneta. Per tale motivo si sono uniti e hanno formato un gruppo che studia – da anni – l’economia e una volta alla settimana si incontra per confrontarsi su quanto c’è di nuovo in materia.


Stiamo parlando del “Gruppo cittadini ed economia” di Ferrara che sabato, alle 15,30, alla Cascina S. Caterina di San Martino, terranno un incontro per spiegare un’economia diversa da quella di cui ne sentiamo parlare tutti i giorni. Il gruppo, inoltre, sta portando avanti un manifesto che verrà illustrato proprio in occasione dell’incontro di sabato.

Vai al video dell'intervista

Per altre informazioni sull'incontro vai alla pagina di questo blog oppure a questo post


Banche. Il potere di creare credito usando il debito (e il mio amico Luca)

Immagine
di Claudio PISAPIA



Penso e ripenso al debito pubblico. Non perché lo ritenga il più importante dei problemi anzi in un mondo normale non lo sarebbe affatto e persino in una situazione “falsata” come l’eurozona potrebbe ancora non esserlo dato che rappresenta solo il 40% del totale dei nostri BTP. Cioè solo questa percentuale è quella detenuta da investitori esteri per cui debito puro. Ma anche questo che problema è in un Paese che ha 9.000 miliardi di ricchezza delle famiglie da mettere eventualmente sul piatto più tutte le ricchezze dello Stato in immobili, mobili e aziende partecipate che non ha ancora messo scelleratamente sul mercato?


Ma cos'è la moneta

Immagine
di Claudio PISAPIA
Parlare di moneta non è facile. Bisognerebbe spiegare cos’è, parlare della qualità o della gerarchia  delle monete, e poi bisognerebbe anche discutere sulla quantità: quanta moneta circola? Inoltre non dovremmo dimenticare di far cenno di dove circola questa moneta. Se sia uno strumento di potere oppure democratico, se le formule che la descrivono nei libri di economia sono valide o assolutamente superate e allora sul perché ancora vengano riportate. E via discorrendo.  Per buona parte di questi quesiti spulciate www.monetapositiva.it per qualche spunto leggete il seguito!! Intanto è’ molto importante capire cosa sia moneta, cosa possa essere definito tale perché da questo potrebbe anche discendere la comprensione di parecchi fenomeni, addirittura giornalieri, che avvengono intorno a noi.

Uno Nessuno 10.000 - Prossimo incontro

E' un incontro importante perchè abbiamo raggiunto quota 200 persone, solo di Ferrara, che hanno aderito alla "Dichiarazione di realtà" e tra un po' ci saranno novità!
UNONESSUNO10.000
Ovvero 10.000 cittadini ferraresi insieme... per una moneta come Bene Comune, al servizio dell'uomo e della natura All'interno ci sarà la Conversazione Civile "L'Altra faccia della moneta" e insieme analizzeremo l'attuale sistema economico-finanziario individuandone le distorsioni. Fatto questo la realtà assume tutta "unaltrafaccia". Faremo questo percorso col sorriso, in modo semplice e agevole, tuttavia rigoroso.  Partecipa e troverai spunti nuovi ogni volta, risposte e chiarimenti per azioni concrete e vantaggiose per te e per chi ti sta vicino.
"Qualunque cosa tu possa fare, qualunque sogno tu possa sognare, comincia. L'audacia reca in sè genialità, magia e forza. Comicia ora."                                                              …

Ordine del Giorno di martedì 05 luglio 2016

Il Gruppo si riunisce tutti i martedì e la riunione è aperta a tutti, siete tutti invitati. Venite a trovarci... questa è la mail che gli iscritti alla nostra mailing list hanno ricevuto questa settimana.

Cose strane in Europa! Dopo gli allarmi Brexit la borsa di Londra non solo recupera ma addirittura tocca i massimi da inizio anno. Il rendimento sui titoli di Stato scende sotto l'1 percento e anche il nostro spread (verso i titoli tedeschi) è a quota 135, tutto rientra e in qualche caso migliora. Sono poi stati dati 400 miliardi a 514 banche ad interesse 0 con un nuovo LTRO e la UE ha anche dato il via libera a 150 miliardi di garanzie statali per le banche italiane, traballanti per i cosiddetti crediti deteriorati. Sarà mai che tutto questo allarmismo sulla Brexit serviva a far arrivare altri soldi ai soliti noti? In fondo le borse erano andate giù per le sofferenze bancarie dovute ai maggiori rischi che devono sopportare per la brutta Unione Bancaria voluta ovviamente dalle elit…

Paolo Barnard su Brexit

Immagine
La Brexit raccontata da Paolo Barnard a "La gabbia"